Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.

Visita di valutazione anestesiologica per procedura chirurgica

Il Paziente generalmente conosce l’Anestesista alcuni giorni prima dell’intervento programmato, dopo aver eseguito gli esami ematochimici e strumentali prescritti. Questo primo incontro consente di instaurare un rapporto fiduciario in una fase ancora senza stress o di stress limitato...

per saperne di più...    video

Rischio Anestesiologico e classificazione ASA

In passato i farmaci per l’anestesia potevano addirittura determinare effetti tossici su diversi organi come il fegato o il rene o sull’intero apparato cardiovascolare. Fortunatamente per gli Anestesisti e soprattutto per i Pazienti la tecnologia e la chimica hanno fatto passi da gigante e oggi abbiamo a disposizione una quantità di farmaci...

per saperne di più...    video

Anestesia locale e locoregionale

Se in anestesia generale viene messa “a riposo” la centralina del sistema nervoso, cioè il cervello, utilizzando l’anestesia locale viene interrotto temporaneamente il passaggio di corrente verso la centralina lungo i cavi che trasportano gli impulsi, cioè i nervi.
Se ne distinguono tre tipi.

per saperne di più...    video

Sedazione cosciente o profonda

La sedazione è uno stato soporoso realizzato per procedure chirurgiche di piccola portata, il più delle volte accompagnato da un’anestesia locale o locoregionale. La sedazione cosciente è più leggera e il Paziente risulta semplicemente rilassato e privo di ansia. Si utilizza comunemente in uno studio dentistico.

per saperne di più...

Anestesia generale

È una condizione indotta farmacologicamente di uso comune che mette il Chirurgo nelle condizioni di agire.
Prevede il ricovero.
Impiega farmaci ipnotici (quelli che fanno dormire), analgesici (quelli che eliminano il dolore) e spesso i curarici...

per saperne di più...    video

Monitoraggio intraoperatorio

Per ridurre al minimo il rischio anestesiologico è fondamentale tenere sotto controllo il Paziente dal punto di vista clinico. Ricordiamo che il compito dell’Anestesista (dopo la valutazione preoperatoria) è quello di accogliere il Paziente in Sala operatoria e rimanerGli vicino per tutto l’intervento e per almeno le 24 ore successive.

per saperne di più...    video

Trattamento del dolore postoperatorio

Qualunque intervento chirurgico comporta invariabilmente dolore chiaramente correlato al tipo e alla zona interessata. Ogni persona ha una soglia del dolore differente ed è compito dell’Anestesista comprendere quale sia il modo migliore per gestirlo caso per caso. Le possibilità a disposizione per confezionare una buona analgesia...

per saperne di più...    video

 

 

 

 

diagnostica e visite specialistiche
       ACCEDI>

 

 

 

 

fisiokinesiterapia e riabilitazione
       ACCEDI>

 

 

 

 

degenza
      ACCEDI>