Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.
bacche di goji calorie
Il parere del dottor Luca Spigno, specialista in Scienza dell'alimentazione e responsabile del progetto #piugustoperlavita di Villa Montallegro, su uno dei prodotti alimentari maggiormente “di moda”: le bacche di Goji.

Anche se derivano da una pianta che appartiene alla famiglia delle solanacee, la stessa delle patate, pomodori, melanzane e peperoni, le bacche di Goji sono assimilabili ai frutti di bosco, sia per le caratteristiche nutrizionali, sia per i fitonutrienti che contengono. Da un punto di vista calorico 100 g di prodotto apportano circa 360 calorie, in prevalenza derivanti dai carboidrati, tuttavia contengono anche una buona quantità di proteine e acidi grassi e un'inaspettata concentrazione di sostanze con effetti benefici sull’organismo.

Sono presenti infatti tocoferoli (vitamina E), carotenoidi (precursori della vitamina A) e Vitamina C. Queste sono tutte sostanze antiossidanti che aiutano a combattere lo stress ossidativo prodotto dai radicali liberi (le sostanze che si liberano nei processi di invecchiamento cellulare).

A livello clinico gli effetti positivi degli antiossidanti si manifestano sulla vista (la vitamina A migliora l’acuità visiva), sul sistema immunitario (ad esempio la vitamina C ha effetto immunostimolante), sulle cellule a rapido ricambio (la vitamina E riduce la caduta dei capelli, migliora la secchezza della pelle e viene impiegata nella cura dell’infertilità in quanto favorisce la produzione di spermatozoi).

Molto buono è anche il contenuto in sali minerali, in particolare calcio, ferro e potassio, ma anche elementi più rari ma indispensabili (in piccole dosi) per il nostro organismo come lo zinco e il selenio. Proprio per queste caratteristiche le bacche di Goji sono particolarmente indicate nella dieta dello sportivo.

Gli effetti benefici sono comunque evidenti a tutte le età: gli acidi grassi che contengono questi frutti, ad esempio, hanno azione anti-aterogena (cioè evitano l’ostruzione delle arterie da depositi di grasso), in quanto contribuiscono a limitare i livelli di colesterolo nel sangue.

Bacche di Goji: le ricette

I sistemi più comuni di consumo di questo alimento sono: essicate, in succo o in estratto (anche in capsule). In cucina questi frutti si prestano a numerosi utilizzi sia in preparazioni salate, sia dolci. Navigando in internet si trovano moltissime ricette sia per primi piatti (tra gli altri, spaghetti aglio olio e Bacche di Goji, oppure con borragine e Goji, riso venere con seppie, piselli, Goji e limone, cous cous, eccetera) in sughi (con la fonduta o in pesto abbinata ad altre verdure), per arricchire secondi piatti e soprattutto in varie insalate. Altrettanto le bacche sono ottime nello yogurt o per la preparazione di dolci e infusi.

News ed eventi