Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.
L’esame istologico è finalizzato all’identificazione di patologie dei tessuti per diagnosi e cura.
Il materiale che viene sottoposto a esame istologico può essere costituito da frammenti di tessuti (biopsie) o da organi (o parti di essi) asportati durante una procedura chirurgica (resezione).
Le biopsie possono essere distinte in:
  • agobiopsie (o core biopsy) sotto guida strumentale (es. ecografica o TC o RMN) oppure a mano libera (mammella, tiroide, prostata, fegato);
  • biopsie incisionali (asportazione di parti di lesione);
  • biopsie escissionali (asportazione dell’intera lesione);
  • biopsie endoscopiche:>effettuate su organi cavi (es. bronchi, stomaco, intestino): in questi casi riveste fondamentale importanza l’orientamento del prelievo per una valutazione dell’architettura del tessuto, soprattutto in alcune situazioni che richiedono analisi morfometriche (es. esame dell’altezza e morfologia dei villi intestinali nella diagnostica della malattia celiaca);
  • linfonodali.


Agobiopsia

In questa procedura diagnostica, utilizzando una sottile ago cavo, si preleva un campione di tessuto per indagare lesioni sospette relativamente superficiali, talvolta appena sottocutanee.
Con questa metodica spesso è possibile evitare una biopsia a cielo aperto o un intervento chirurgico.

per saperne di più...

Biopsia incisionale e escissionale

L’impiego della biopsia è indicato in ambito dermatologico e in diagnostica senologica. È il metodo più accurato per ottenere una diagnosi. Si individuano due tipologie di biopsia chirurgica:
  • escissionale
  • incisionale
per saperne di più...

Biopsia linfonodale

Nel caso di linfonodi ingrossati si può optare per una rimozione di tutto o parte per eseguire una diagnosi differenziale.
Generalmente non sono facili da avvertire con la palpazione ma in caso di lesione (infiammatoria o neoplastica) possono aumentare di dimensioni. In ogni caso le indicazioni alla rimozione parziale o totale...

per saperne di più...

Esame istologico di pezzo anatomico

Le resezioni chirurgiche possono essere distinte in parziali, totali o allargate in relazione al convolgimento di una parte o tutto un organo, ovvero coinvolgano più organi.
Il Patologo seleziona l’area da esaminare al microscopio attraverso campionamenti (“riduzione dei pezzi operatori”)...

per saperne di più...

Esame istologico intraoperatorio

L'esame istologico intraoperatorio (o estemporaneo, eseguito al microtomo congelatore) è una metodica diagnostica di anatomia patologica utilizzata durante un intervento chirurgico.
Si tratta di una biopsia eseguita nel corso della procedura chirurgica: l'esito diagnostico orienterà la strategia terapeutica.

per saperne di più...

 

 

 

 

fisiokinesiterapia e riabilitazione
       ACCEDI>

 

 

 

 

degenza
      ACCEDI>

 

 

 

 

chirurgia
      ACCEDI>