Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.

Colposcopia

Consiste nella visualizzazione del collo dell’utero con un strumento (colposcopio) simile a un microscopio: dura pochi minuti, è assolutamente indolore e consente eventualmente l’esecuzione di biopsie mirate finalizzate alla diagnosi istologica. È indicata in presenza di anormalità del Pap test o in caso di sanguinamenti vaginali irregolari, specie post coitali.

per saperne di più...   

Vulvoscopia

Consiste nell’attenta osservazione della vulva (i genitali esterni femminili, formati dalle grandi labbra, parzialmente ricoperte di peli, dalle piccole labbra o ninfe, dal clitoride e dal vestibolo vaginale) utilizzando una fonte di ingrandimento (spesso il colposcopio, ma non solo) ed una luce adeguata. È indicata in caso di riscontro clinico di lesioni...

per saperne di più...

Isteroscopia

È l’ispezione dell’interno della cavità uterina con uno strumento endoscopico (chiamato isteroscopio) di circa 5 mm di diametro, collegato a una fonte luminosa e a una telecamera. Successivamente all’esame può essere eseguito un campionamento (biopsia) dell’endometrio o delle lesioni eventualmente visualizzate.

per saperne di più...

Uroflussometria

È un esame non invasivo che consente lo studio del flusso urinario. L'apparecchio impiegato è un vaso, in cui la Paziente urina, che misura la velocità del flusso urinario e la registra su un tracciato. É di semplice esecuzione, indicato per le Pazienti che presentano disturbi della minzione. .

per saperne di più...

 

 

 

 

fisiokinesiterapia e riabilitazione
       ACCEDI>

 

 

 

 

degenza
      ACCEDI>

 

 

 

 

chirurgia
      ACCEDI>