Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.
!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js'); fbq('init', '569219623249078'); // Insert your pixel ID here. fbq('track', 'PageView');

News ed Eventi

News

Nella sala riunioni di villa Montallegro è stata presentata per la prima volta in Liguria l'iniziativa Foundation one di Roche, un servizio di profilazione genomica che analizza l'intera sequenza codificante di 315 geni correlati al cancro.

Dal 10 aprile 2017 il kit necessario a questa analisi è disponibile anche in villa Montallegro.

Il sistema identifica tutte le classi di alterazioni clinicamente rilevanti e fornisce all'oncologo informazioni dettagliate che possono consentire di ampliare le opzioni terapeutiche, mettendo in relazione il profilo del Paziente con terapie mirate e studi clinici, laddove disponibili. Lavora infatti sulle classi di alterazioni genomiche, rileva in modo mirato geni correlati al cancro e le ricombinazioni geniche più frequenti nei tumori, fornisce risultati affidabili con sensibilità del test tra il 95 e il 99%, concorrendo a identificare il farmaco target per la terapia personalizzata. Necessita di piccole quantità di tessuto da campioni bioptici routinari ottenuti con agoaspirato.

I risultati ottenuti vengono elaborati da un team di bioinformatici e genetisti che, utilizzando algoritmi all'avanguardia, analizzano tutte le evidenze cliniche pubblicate per mettere in relazione le mutazioni clinicamente rilevanti identificate con terapie e trial clinici disponibili. In questo modo il Medico inviante riceve informazioni dettagliate utili a identificare la miglior personalizzazione della terapia. Alla riunione in Villa Montallegro erano presenti direttori di cattedra universitaria e dirigenti responsabili di strutture complesse e semplici di chirurgia generale dei principali ospedali liguri. L'incontro, durato un paio d'ore, a seguito della presentazione del dottor Scalamogna e del dottor Zanotti ha visto l'attenta partecipazione di oltre 30 persone tra chirurgi generali e di varie specialità, oncologi e anatomopatologi.

foundation one roche montallegro

News ed eventi