Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.

News ed Eventi

News


Il tennista spezzino Alessandro Giannessi, 27 anni, è stato visitato nel centro fisioterapico di Villa Montallegro dalla dottoressa Maria Teresa Pereira per sottoporsi a cure con Prp (plasma ricco in piastrine) per problemi a un ginocchio.

Giannessi è il quarto italiano nel ranking mondiale e, nel 2017, ha raggiunto il proprio miglior risultato piazzandosi all'84° posizione nella classifica ATP.


Sabato 4 novembre, dalle 8,30, nella sede del Cisef Gaslini, in Via Romana della Castagna 11, si svolge il Congresso nazionale GIST (Gruppo Italiano di Studi sulle Tecnologie) sul tema “Psiche e soma. Ristabiliamo il contatto”. Presidente del congresso – componente del comitato scientifico e relatrice - è Tiziana Lazzari, specialista in dermatologia con studio in Villa Montallegro.

Una medicina che tende all'equilibrio psiocofisico
Spiega Lazzari: «I legami che intercorrono tra psiche e soma, cioè tra fattori psicologici e quelli organici, nell’origine e nel mantenimento di stati di alterazione dell’organismo o di malattie vere e proprie sono ben noti a tutti. Ed è proprio su questo rapporto che trova il suo spazio la medicina estetica, partendo dall’intuizione che l’uomo è sano quando è in armonia, nelle varie fasi della vita, con il proprio aspetto fisico e mentale. La medicina estetica si configura come quella branca della medicina che ha come scopo l’ottimizzazione dell’equilibrio psicofisico individuale e il recupero di un’immagine corporea corretta».
Ma che cosa è l'’immagine corporea? «Sono l’immagine e l’apparenza del corpo umano che ci formiamo nella mente e cioè il modo in cui il nostro corpo ci appare. Per citare Schilder “un’immagine corporea è sempre in qualche misura la somma delle immagini corporee della società”».

Il futuro della chirurgia estetica
Quale è il “razionale” del congresso GIST? «Partendo dal tema“I Contatti”, che ha caratterizzato l'appena concluso Festival della Scienza genovese, i medici del GIST propongono un congresso multidisciplinare per presentare lo stato dell’arte delle varie tecniche e gli sviluppi delle più avanzate tecnologie che consentono oggi di garantire qualità e sicurezza delle prestazioni al paziente che si rivolge al medico estetico per mantenere e migliorare la propria qualità di vita ristabilendo il giusto contatto Soma-Psiche», spiega Lazzari. E aggiunge: «Interventi sempre meno invasivi e più naturali ma anche più efficaci e duraturi nel tempo, questa la grande sfida della medicina e della chirurgia estetica più avanzata».
Le parole d'ordine del Congresso saranno, insomma proprio nell'ottica multidisciplinare, Filler, Tossina botulinica, Biorivitalizzazione, Laser, Radiofrequenza, Nutrizione, Integrazione alimentare, Chirurgia estetica,Fili di sospensione e biostimolazione, Tecniche ancillari.

Relatori multidisciplinari di alto livello
Tra i relatori – provenienti da tutta Italia e anche dall'estero – figurano alcuni specialisti con ambulatorio in Villa Montallegro: l'oftalmologo Riccardo Berti Riboli, l'odontoiatra Paolo Brunamonti Binello, il chirurgo Gian Luigi Amedeo Pesce, Roberto Rizzo e Pier Luigi Santi specializzati in chirurgia estetica e ricostruttiva.


News ed eventi